FONDAZIONE AIDA

dsc_7091-10

Un diario pieno di pagine bianche è il regalo che Giannino Stoppani riceve il mercoledì 20 settembre 1905 in occasione del suo nono compleanno: pagine bianche tutte da riempire di fatti e di …misfatti. Il Giornalino di Gian Burrasca è senza ombra di dubbio l’unico caso – se si esclude quel capolavoro che è il “Pinocchio” di Collodi – di romanzo scritto per ragazzi tra la fine del 19° secolo e gli albori del 20° secolo, che ha una dimensione tutta grottesca, divertente e divertita e che non ha scopi moralistici o didattici o comunque di “costruzione” del futuro adulto. E’ il romanzo dove la vitalità e la purezza infantile si scontra con un mondo di adulti più attento agli interessi personali e indubbiamente più ipocrita. Giannino Stoppani, il protagonista, combina tanti guai non perché è cattivo, ma perché è un curioso, nel senso più positivo del termine, perché vuole il bene suo, ma soprattutto quello degli altri, perché è un bambino aperto al mondo e perché, come tutti i bambini, ha un forte senso della giustizia. E’ il romanzo del trionfo della fantasia e del gioco. E’ il romanzo dell’Infanzia come età di gioia e spensieratezza. Ci sembrava interessante mettere in scene le avventure di un bambino vivace, ma vivo, pieno di gioia di vivere con gli altri e di fantasia come Gian Burrasca, in un momento in cui i bambini non ricevono più in dono diari con fogli bianchi da riempire con racconti di sé in relazione con il mondo, nei quali immortalare le loro giornate piene di avventure e di fantasia, ma sempre più oggetti elettronici con i quali imparano a vivere solo in un mondo pre-costruito, virtuale, che spesso li esclude dal contatto con persone e cose e spesso amplia le loro abilità tecnologiche, ma riduce la loro capacità fantastica. Mettere in scena il Giornalino di Gian Burrasca vuol dire riproporre una storia antica, ma che riesce a parlare ancora oggi di un mondo fatto di sentimenti semplici, ma forti, lontano, ma che ha ancora molto da dire.

   Programmazione

Sabato, 04.02.2017

SAB 04/02/17: 17.30
Cinema Teatro Bellini
Via Berghetta 3, 35044 Montagnana (PD)

Si informa il gentile pubblico che
il Cinema Teatro Bellini rimarrà
chiuso fino alle ore 24:00 di Lunedì 13 Aprile,
in ottemperanza al Decreto della Presidenza
del Consiglio dei Ministri del 01/04/2020.